La Biblioteca Franco Da Re, del Centro Ecologista di Vittorio Veneto, arricchisce le proprie proposte con l’abbonamento ad una nuova rivista, SIMBIOSI. Una rivista trimestrale che sostiene anche un progetto per la crescita di nuove foreste nella Pianura padana che, nate dal nulla, saranno destinate a diventare “vetuste” per invecchiamento naturale.

Non basta più piantare alberi, serve ricreare foreste: la differenza è enorme. Occorre infatti poter vedere con gli occhi della Natura e non dell’uomo per poter comprendere la profonda differenza: un bosco è un unico organismo in cui vivono in simbiosi innumerevoli forme di vita anche molto diverse tra loro. Lo scopo? Abbassare la CO2 nell’aria, abbassare le temperature, combattere l’inquinamento, preservare la biodiversità con totale rispetto dei tempi della Natura.” (Pietro Comeri, Ceo di Simbiosi Magazine)

Oltre alle foreste e al tema centrale della biodiversità, la rivista dedica altri spazi di approfondimento al microbiota del suolo, agli insetti, alla flora e fauna urbane, con una rubrica dedicata alle api e una appunto su ecosistemi e habitat.

Viene dedicata attenzione anche agli aspetti costituzionali e legali della difesa dell’ambiente, in particolare delle foreste e delle alberature urbane.

Il principio ispiratore della rivista, condiviso da un Comitato scientifico che si allarga dal campo forestale e botanico a quello medico e legale-costituzionale, è un approccio scientifico che superi la cartesiana dicotomia Uomo-Natura e la crescente tendenza all’artificializzazione del mondo, per una nuova simbiosi fra Natura e Cultura.

A questi obiettivi “civici” contribuiscono partnership avviate con associazioni come ISDE-Medici per l’Ambiente, GUFI-Gruppo Unitario Foreste Italiane, GrIG-Gruppo d’Intervento Giuridico e altre in corso di perfezionamento.

-