Sezione: Socialismo
Editore: edizioni LOTTA COMUNISTA
Pagine: 685
ISBN: 9788855040075
Biblioteca: BFDR-sede di Vittorio Veneto
Anno: 2020
Note: Introduzione al volume di Gian Giacomo Cavicchioli. Prima pubblicazione: Editori Riuniti, 1974
Modulo richiesta prestito

Recensione

Il volume contiene:

  • Articoli per la Neue Rheinische Zeitung
  • Da Parigi a Berna

Il volume contiene gli scritti del marzo-novembre 1848, la fase ascendente della grande rivoluzione europea. Le contraddizioni economiche, sociali e politiche erano a tal punto esplosive che quando una crisi economica nel 1847 attraversò l'Europa, l’ordine di Vienna del 1814-15 crollò.
Nel gennaio 1848 insorse Palermo e tutta l’Italia fu scossa da movimenti costituzionali e patriottici. In febbraio Parigi rovesciò il trono borghese di Luigi Filippo d’Orléans; con la repubblica la borghesia conquistava il potere politico e governativo, ma con gli operai in armi che controllavano Parigi. A marzo nelle principali capitali tedesche, Vienna e Berlino in testa, moti insurrezionali costrinsero i governi a promettere la costituzione e la convocazione di un parlamento federale. In Italia scoppiava la prima guerra d’indipendenza. Polacchi, ungheresi e boemi iniziavano un’agitazione patriottica. Con l’equilibrio europeo a rischio l’Inghilterra borghese temeva per la propria espansione mondiale, la Russia per il proprio dominio reazionario sull’area slava occidentale. La prospettiva di una guerra europea s’intrecciava così con le rivoluzioni politiche, sociali e nazionali.

Tags: Marxismo