Sezione: Cinema
Editore: Officine UBU
Biblioteca: BFDR-sede di Vittorio Veneto
Anno: 2012
Note: Documentario - Svizzera, Germania, Austria 2013, 91', colore DVD

Visite: 623

Modulo richiesta prestito

Recensione

Documentario - Svizzera, Germania, Austria 2013, 91', colore DVD

Un appassionante viaggio nel microcosmo delle api, alla scoperta di un insetto dalle sorprenderti caratteristiche, allevato per secoli dall’uomo e sempre più in pericolo a causa di fattori come l’uso di particolari pesticidi chimici in agricoltura.

Il meraviglioso universo delle api è oggetto di uno dei documentari più premiati degli ultimi anni, Un mondo in pericolo del regista svizzero Markus Imhoof.
Per realizzare il suo film di denuncia, Imhoof intraprende un lungo viaggio intorno al mondo analizzando le tecniche di apicoltura della ridente svizzera, quelle intensive degli Stati Uniti, le steppe cinesi bruciate dai pesticidi e il deserto messicano. Il risultato è un viaggio entomologico in un universo tanto affascinante quanto devastato dall'incuria umana. Le api sono un tassello fondamentale dell'ecosistema in quanto l'impollinazione delle piante dà origine a un terzo della quantità di cibo disponibile sul nostro pianeta. Non solo frutta e verdura, anche gli allevamenti animali sono strettamente dipendenti dalla loro attività governata da misteriose leggi istintive. Markus Imhoof, il cui nonno possedeva un allevamento di api che utilizzava per impollinare le piante da cui trarre materia prima per la sua fabbrica di conserve, si sofferma con sguardo estatico sul complesso funzionamento delle comunità di api, sulla distinzione di ruoli tra maschi e femmine, sulla genesi delle api regine. Lo scopo ultimo del suo Un mondo in pericolo è, però, un altro: il regista indaga sul fenomeno mondiale della moria delle api. Imhoof si mette, così, in viaggio per raccogliere documentazione video, interviste e informazioni scientifiche in modo da trovare una risposta al fenomeno dello spopolamento degli alveari.

> LEGGI L'INTERVISTA CON MARKUS IMHOOF, REGISTA DEL FILM