Nomad – In cammino con Bruce Chatwin
documentario, UK 2019, 85’, colore
Regia di Werner Herzog
Cast: Karin Eberhard, Werner Herzog, Bruce Chatwin

Perché divento irrequieto dopo un mese nello stesso posto e insopportabile dopo due? Alcuni viaggiano per affari, ma io non ho nessuna ragione economica per muovermi e tutte le ragioni per star fermo. I miei moventi dunque sono materialmente irrazionali. Che cos’è questa irrequietezza nevrotica?
Bruce Chatwin


Werner Herzog e Bruce Chatwin finalmente si ritrovano in questo meraviglioso documentario sull’irrequietezza. Chatwin muore nel 1989 di AIDS e lascia all’amico regista il suo zaino in eredità. In quello zaino c’è tutto il suo mondo fatto di viaggi, esplorazioni, scoperte. Dopo 30 anni Herzog trova il modo e il coraggio di ripercorrere il giro del mondo, ritornando sui passi dello scrittore.

Diviso in otto capitoli, Nomad – In cammino con Bruce Chatwin lascia che gli eventi biografici di Chatwin – origini familiari, studi giovanili, matrimonio, partenze, contagio con il virus dell’AIDS, morte – emergano in maniera mai scissa dal percorso personale - professionale del viaggiatore o da quello dello stesso Werner Herzog. Ricco di personaggi e incontri memorabili, il film è la storia su una visione artistica personale e condivisa. Il desiderio, sia dello scrittore che del regista, di cercare approfondimenti sull'esperienza umana attraverso l’impulso a vagare ed esplorare.

Bruce Chatwin era uno scrittore unico. Ha trasformato racconti mitici in viaggi della mente. Avevamo degli spiriti affini, lui come scrittore, io come regista. Volevo realizzare un film che non fosse una semplice biografia tradizionale ma che desse conto di una serie di incontri ispirati dai viaggi e dalle idee di Bruce. Personaggi stravaganti e selvaggi, bizzarri sognatori e grandi idee sulla natura dell'esistenza umana erano i temi da cui Chatwin era ossessionato e di questi ho cercato di raccontare.”
Werner Herzog



 

Ancora una volta Herzog ci dimostra come abbia trovato, nella forma della narrazione documentaristica,  la forma di comunicazione con il pubblico per la quale egli prova più empatia e lucidità di espositiva; non a caso da anni il documentario è divenuto la forma di racconto con cui Herzog riesce ogni volta ad eccellere e a strabiliare, dimostrando ogni volta di risultare, attraverso questo stile di racconto, uno dei più lucidi narratori per immagini che esistano oggi al mondo."
Alan Smithee - Filmtv

Leggi l'articolo di Claudio Piersanti > Chatwin by Herzog