Copertina di Kommunisten
Categoria: Cineteca/Dvd
Editore: DeriveApprodi
Anno: 2016
Note: Film - Con libro allegato, Una sperimentazione Komune, di Giorgio Passerone

Visite: 817

Stato prestito: Disponibile

Disponibilità: 1/1

Modulo richiesta prestito

Recensione

Il mondo, per Jean-Marie Straub, non se la passa bene. Questo film è allora forse una preghiera laica per un’utopia comunista, sempre a venire», R. Censi «il manifesto».

«Splendidi estratti che riaprono la breccia attraverso laquale l’ideale comunista ritrova la propria potenza teorica e carnale» M. Banallal, «le Monde diplomatique».

A 81 anni Jean-Marie stupisce ancora una volta. Immaginando questo film, Kommunisten, con la sua portata politica e morale, le sfide della sua realizzazione e la capacità di invenzione che ci propone. Jean-Marie Straub non è qui per autocelebrazione. E non si tratta di un testamento, corda troppo facile per smuovere un grande regista del XX secolo. La sfida che ci propone è di ordine cinematografico: portare all’apice la musicalità dei blocchi dei quali da sempre è fatto il suo cinema, mescolando blocchi di tempo (quarant’anni anni separano i diversi girati), blocchi di testo (Malraux, Fortini, Vittorini, Hölderlin) e blocchi di lingue (francese, italiano, tedesco), così da far emergere la storia del mondo e dallo stesso movimento la speranza politica del suo superamento.

Tutto quello che fonda il cinema di Jean-Marie Straub e Danièle Huille, da oltre cinquant’anni, trova in questo film la sua forma più compiuta.

Accompagna il Dvd il libro di Giorgio Passerone, Sperimentazione komune.

Tags: Comunismo  

Autori di questo libro

Straub Jean-Marie